“I tratti della ruralità”- recupero conservativo dei manufatti rurali



Responsabile tecnico:Arch Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Collaboratori: Dott. Luigi CINQUINA, Dott. Pierluigi COCCHINI, Geom. Antonio BONACCIO, Agrot. Ernesto BERNARDO,    Sandra ESPOSITO

GildoneNel Molise si è assistito, negli ultimi decenni, ad un lento ma progressivo depauperamento del patrimonio rurale, naturale e paesaggistico. Il patrimonio rurale in tutte le sue componenti è un bene che, una volta compromesso con interventi non appropriati, è difficilmente recuperabile se non a costi elevatissimi per la collettività.
Per questa ragione c’è bisogno di un forte senso di responsabilità e di una accentuata sensibilità da parte degli operatori pubblici e privati, nella gestione del territorio e nella valorizzazione dei suoi manufatti edilizi ed architettonici.
Infatti, molte realtà insediative rurali sono state fortemente danneggiate nel corso degli anni , tant'è vero che alcuni segni della ruralità caratterizzanti questi luoghi della memoria sono scomparsi.
C’è la necessità di recuperare una sensibilità costruttiva rispettosa della tradizione dei luoghi, che valorizza le risorse del territorio nei suoi aspetti più qualificanti: arte, cultura, bellezze naturali, paesaggi.
L’ARSIAM vuole dare un contributo positivo nell’opera di sensibilizzazione, di protezione e di salvaguardia del territorio rurale: masserie, nuclei abitativi, fontane, abbeveratoi, muretti, terrazzamenti, viottoli e alberature.
Questi elementi di edilizia semplice caratterizzano i diversi tipi di paesaggio tale da individuare, attraverso la lettura dei segni tipici, i diversi contesti regionali.
Il casale fiorentino si distingue da quello umbro e da quello molisano, perché alla base dell’aspetto formale c’è l’influenza della cultura locale per tecnica costruttiva, impiego di materiali tipici, particolari costruttivi, decorazioni che, per questa ragione, ne diventa un elemento distintivo ed identificativo.
La valorizzazione del patrimonio rurale molisano da un punto di vista tecnico, sociale e culturale sono operazioni della massima importanza capaci di generare nuove economie, nuova occupazione nell’ottica di uno sviluppo sostenibile e, cosa tutt’altro che marginale, una maggiore qualità della vita.

Finalità del progetto
Le finalità del progetto di lavoro “I tratti della ruralità” si propone di fotografare, rilevare e catalogare da un punto di vista storico, culturale, ambientale ed architettonico le risorse edilizie del patrimonio rurale.       Il lavoro finale terminerà con un convegno, una mostra fotografica e la pubblicazione di un volume “I Tratti della Ruralità” - recupero conservativo dei manufatti rurali molisani.